Genitori

Padres Gusanitos

A volte l’amore non é sufficiente
Patty Smyth & Glen Burtnik

I genitori dei nostri bambini lottano ogni giorno per il “pane quotidiano”. Coloro che dispongono di un impiego lavorano vendendo per strada, facendo pulizie, come lavandaie o come calzolai, lavori molto spesso temporanei. Per mantenersi un po’ meglio alcuni hanno più di un impiego, per esempio aprofittano della notte per lavorare come guardie.

I salari che mediamente percepiscono variano tra i 1000 e i 2000 cordobas al mese, al cambio tra i 30 e 45€ mensili, insufficienti per far fronte a tutte le spese familiari.

Trattandosi di impieghi temporanei e senza contratto significa che la maggior parte lavora senza previdenza sociale, né copertura assicurativa, senza vacanze pagate, né paghe extra. E in troppe occasioni devono sentirsi dire: “Ci dispiace molto, ma non possiamo pagarle il suo salario perché non ci sono soldi, la settimana prossima si metta un’altra volta in fila…”

Questo ha come seguito che tutta la famiglia, e specialmente i loro figli, soffrano delle conseguenze di questa situazione. Oltre ad occuparsi dell’alimentazione e di altre spese, i genitori devono affrontare i costi dell’educazione, che mensilmente sono circa 5€, sebbene le scuole pubbliche siano ufficilmente gratuite. Per queste ragioni molti genitori non mandano i loro figli a scuola.

Un’altra ragione é che preferiscono che i loro figli restino a casa a curare i loro fratelli più piccoli. Molte bambine di meno di 10 anni stanno a casa a far da madre ai loro fratellini per tutto il giorno, mentre le loro madri stanno fuori casa per lavoro.

E’ anche comune che i bambini piccoli stiano a casa, ma i loro fratelli più grandi accompagnino i genitori a lavorare.

Per queste difficoltà che soffrono i loro genitori, questi bambini e bambine non possono godersi un’infanzia adeguata, per non parlare dell’Educazione che come minori hanno diritto di avere e di cui hanno bisogno.