I primi pacchetti di alimenti base…

…vanno in viaggio verso i nostri bambini e le loro famiglie. Coloro che avevano ancora un lavoro lo hanno perso anche a causa della nuova crisi. La situazione è notevolmente peggiorata, non ho le parole per descrivere la sofferenza.
Come ho detto, i nostri bambini e le loro famiglie hanno la priorità, ma per quanto possiamo, forniremo anche cibo di base per le donne delle generazioni più anziane con questo programma. Sono quelli che, nonostante la pericolosa situazione, continuano a vendere i loro prodotti per le strade o nei mercati. Le donne anziane che hanno lavorato duramente per tutta la vita sono ora costrette a continuare a lavorare sodo. Non hanno diritto a una pensione di vecchiaia per vivere una vita dignitosa, figuriamoci per godersi il meritato pensionamento.
Un enorme GRAZIE va a Kelly per il suo ottimo lavoro. «Penso che sia fantastico che tu sia sempre lì per me e pronto a sostenere la mia follia».
A questo punto anche un enorme GRAZIE ai nostri donatori che continuano a pensare a noi e continuano a supportarci nonostante la crisi globale.
P.D. Mentre sono qui e faccio pacchetti, mi viene in mente che non è la prima volta che faccio questo lavoro, e mi sento come se fossi tornata di 12 anni, 😢.
Oh Nicaragua, Nicaragüita, quando andranno meglio le cose?
Rimanere in buona salute, Priska