Evviva – Evviva – Evviva e ancora EVVIVA!

Oggi è arrivato il giorno in cui abbiamo atteso con maggiore impazienza rispetto agli anni passati; la grande vacanza scolastica annuale, che durerà fino alla fine di gennaio 2019, ha finalmente iniziata. A causa dell’anno difficile che abbiamo passato, tutti noi, bambini come Madrinas, con impazienza abbiamo atteso questo giorno. Finalmente, non dobbiamo più sempre guardare l’orologio, non mettere più i nostri bambini sotto pressione con i compiti e le lezioni, non più lavare montagne di uniformi, e per due mesi possiamo mettere da parte le scarpe della scuola. POSSIAMO SEMPLICEMENTE GODERCI IL TEMPO CON NOSTRI BAMBINI. Giocare, giocare e ancora giocare e dedicare il tempo a preparazioni natalizie fare dell’artigianato in un’atmosfera rilassata.
Tra l’altro: La nostra nuova casa è diventata confortevole, siamo già affermati e ci sentiamo a nostro agio. I nuovi bambini, arrivati tre settimane fa, si sono abituati velocemente, non piangono più pianto quando arrivano, hanno fatto amicizia e si godono lo stare insieme ai altri. I bambini, che non sono ancora andati a scuola, si abituano gradualmente al ritmo delle ore di recupero scuola. Alcuni bambini amano talmente studiare che assorbono le novità come spugne. Altri invece fanno più fatica perché non sono abituati a stare seduti per più di un momento per potersi concentrare su un argomento. Hanno bisogno di lunghe pause e si concentrano meglio con l’insegnamento dinamico.
Con questa buona notizia vi saluto fino alla prossima volta
(Priska Buchmann Scherer)